La differenziata secondo De Magistris

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

About these ads

5 pensieri su “La differenziata secondo De Magistris”

  1. cadono le braccia a terra …. Napoli è ‘paese’ non da regime democratico … e la wife ci vuole tornare ad ogni costo

  2. non è mica colpa sua sa se la gente continua ad essere incivile ….Napoli è fatta , ora bisogna rieducare i napoletani……compito arduo vi sarebbe una storia e dei comportamenti ben radicati da sconvolgere chissa’ se ci riuscira’ ..lo spero per napoli e per i napoletani

  3. questa è la differenziata secondo la maggior parte dei napoletani, il sindaco che può farci se la gente è incivile? La differenziata si può fare, poi c’è chi non la fa costringendo il comune a interventi straordinari per recuperare materassi o altri ingombranti lasciati per strada, cosa che tra l’altro va a gravare sui costi dell’amministrazione e quindi su quella dei cittadini.

    1. Allora , procediamo con ordine.

      Buona parte dei cittadini è incivile : OK, è vero . Ci puó stare. Si vede che, tra gli italiani, gli europei, i partenopei sono quelli più sporchi.

      Il Sindaco , questo come tutti i precedenti, peró , non puó essere chiamato fuori: se c’è deve servire a qualcosa. Non solo a prendere uno stipendio di tutto riguardo. E a blaterare al vento.

      L’ ASÌA , l’ agenzia controllata( e profumatamente sovvenzionata dai contribuenti), preposta alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti è una macchina succhia soldi: in questo è un orologio svizzero. In quanto al servizio… È sotto gli occhi di tutti. Il cane si morde la coda: se non si raccoglie bene, non si stimola a procedere bene. Se non si progetta bene e si persegue l’obiettivo in modo serio, risultati non se ne vedranno mai. Per la monnezza come per altro.

      Si va avanti a chiacchiere, promesse, demagogia(come sempre).D’altro canto è da anni, moltissimi, che è emergenza costante e pressante. Persino le pietre , ormai, sanno che è impossibile risolvere il problema se non si attuano programmi finalmente liberi da affari , convenienze e connivenze. E ciò, naturalmente, vale anche per le altre brutture che segnano indelebilmente questo luogo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...